banner covid 19 1180

Progetto: Famiglie al centro: terminate con grande successo le prime edizioni

FAC

La Sede Centrale ENS, con la propria Area specifico denominata USF - Università, Scuola e Famiglia – da tempo ha avviato una serie di iniziative in sineergia con l’Ufficio Studi e Progetti, dedicate alle famiglie. In particolare il progetto “Famiglie al Centro” ha l’obiettivo di stimolare, coinvolgere e avvicinare genitori e figli  al mondo della letteratura per l’infanzia e della lettura.

L’intento è anche quello di promuovere una più adeguata interrelazione tra ciò che viene elaborato e prodotto nell’ambito di servizi e la loro declinazione in attività di lettura animata, incontri, dialoghi tra docenti e genitori sordi e udenti, attività di gioco tra bambini e operatori per la comunicazione.

La prima edizione del progetto ha coinvolto la Toscana e la seconda il Lazio. Le attività che inizialmente dovevano essere tenute in presenza a causa dell’emergenza Covid19 sono state rimodulate in modalità a distanza, mantenendo lo spirito e gli obiettivi del progetto e i benefici della lettura animata.

Gli incontri, grazie alla competenza e passione dei docenti Veronica Varricchio, Silvia Negri, Valentina Foa, Alessandra Marras e Rita Sala, hanno trattato temi quali l’importanza della lettura, le emozioni dei bambini, la comunicazione in famiglia con genitori sordi e udenti, l’accettazione della comunicazione del proprio figlio in altra modalità, le nuove tecnologie per l’educazione.

Non ci aspettavamo una partecipazione così attiva e attenta, abbiamo superato ogni più rosea aspettativa. Sono stati incontro che ci hanno regalto emozioni e grandi soddisfazioni e un coinvolgimento caloroso da parte di tutti.

Durante la lettura animata dei libri, i referenti regionali della Toscana, dott.ssa Fiorinda Pino e dott.ssa Alessandra Marras, e gli operatori per la comunicazione, Giuseppina di Nardo, Marta Esposito, Laura Abbate ed Eloisa Matina si sono posizionati davanti alla piattaforma ZOOM dai bambini, volgendo il libro e le slide verso di loro per facilitare lo scambio di sguardi e permettere a tutti di guardare le immagini e ascoltare il racconto in lingua italiana e Lingua dei Segni Italiana.

Hanno utilizzato toni ed espressioni avvincenti ed espressivi, al fine di far capire meglio le sfumature che ogni lingua ha con i propri suoni, ritmo, espressione, impersonamento e per accrescere le capacità di riconoscere ed esprimere le emozioni attraverso l’interazione con le storie e la lettura.

Tutti hanno superato brillantemente l’impatto e la difficoltà che nascono dal trovarsi in un contesto digitale più distante e tecnologico, concentrandosi sulle relazioni e l’interazione. Il grande entusiasmo ed apprezzamento trasmessoci dai partecipanti ci hanno confermato che la scelta della piattaforma Zoom è stata un’ottima idea e siamo convinti che la formazione online non debba limitarsi alla gestione emergenziale ma debba essere sviluppata ed adattata però alle esigenze delle persone sorde.

Dopo aver quindi rotto il ghiaccio continueremo con entusiasmo gli incontri online per le edizioni che coinvolgeranno Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Campania e Calabria.

Vi invitiamo pertanto a seguire aggiornamenti e novità su questa piattaforma dedicata:  https://famigliealcentro.ens.it/

Per qualsiasi informazione o chiarimento, potete scriverci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Team Progetto “Famiglie al Centro”