La VII° edizione del Festival Nazionale del Teatro Sordo è stata un vero successo

Eventi

Per tre giorni al Teatro Ghione di Roma, l'8/9/10 dicembre, siamo stati insieme e abbiamo condiviso bellissimi momenti di arte, cultura sorda e inclusione. Volevamo mettere in mostra il talento di artisti sordi e di compagnie teatrali composte da sordi; dare il giusto spazio alla lingua dei segni e alle persone sorde che troppo spesso rimangono nell'ombra, invisibili; creare un momento, un luogo di integrazione e conoscenza reciproca tra udenti e sordi.

Tutte e tre i giorni del Festival sono state presentate da Diana Vitolo, che è stata bravissima a introdurre tutti gli interventi e le performance con simpatia e professionalità.
La prima giornata è stata aperta dai discorsi delle autorità. Per l'ENS si sono alternati sul palco il Presidente Nazionale Giuseppe Petrucci, il Commissario Straordinario del Consiglio Regionale del Lazio Biagio Meschino, il Presidente della Sezione Provinciale di Roma Vittorio Corsini. Sono poi intervenuti i membri del Comitato Organizzatore; nell'ordine il Responsabile dell'Area Teatro, Cinema e Tempo Libero Giuseppe Corsini, il Coordinatore del Festival a livello nazionale Angelo Quattrocchi, il Direttore del palco Timeo Serafino, il Coordinatore del Festival a livello provinciale di Roma Luca Ponzo e il Segretario Generale del Festival Carlo Melfi.
Anche molti rappresentanti delle Istituzioni hanno voluto salutare i presenti e dimostrare la propria vicinanza e appoggio alla comunità sorda e all'iniziativa culturale.
Sono saliti sul palco la Dott.ssa Gabriella Cetorelli della Direzione Generale Musei del Ministero dei Beni Culturali, il Dott. Uberto Emberti Gialloreti Presidente della Consulta Cittadina Handicap di Roma e Simona Ficcardi, Consigliera Comunale delegata della Sindaca di Roma Virginia Raggi.
Dopo gli interventi il Festival è entrato nel vivo e il palco è stato animato dai veri protagonisti della rassegna, gli attori sordi e le compagnie teatrali che fanno della LIS un'arte visiva. Tra una performance e l'altra ha letteralmente rubato la scena il comico sordo Eugenio Scarlato, che ha divertito la platea con i suoi esilaranti sketch.

Dopo le tre giornate di esibizioni il Festival si è chiuso con le premiazioni. La giuria ha scelto con molta difficoltà, visto l'alto livello di tutte le performance.
Ecco le esibizioni che sono state premiate, categoria per categoria.

Per la categoria Commedia:
1° "Sentieri in rosa" del gruppo teatrale Ciclope
2° "I ricordi handicap asiatico" del Teatro del Sole
3° "Il terrore e la polentona" della compagnia teatralis Leone Alato

Per la categoria Sketch:
1° "A' livella" del gruppo teatrale Ciclope
2° "Leggenda di colapesce" della compagnia teatrale ENS di Messina Colapesce
3° "L'Eredità" del laboratorio Zero

Per la categoria Poesia:
1° "The red apocalypse" di Conte Chiara Lucia
2° "Al di là del tempo" di Nicola Della Maggiora
3° "Sport" di Don Marco Kulathunga

Per la categoria Balletti:
1° "Due farfalle" di Bolfek-Rossi
2° "Bachata sensuale" di Latino-Rueda dei Segni
3° "A tarantella missinisi" della compagnia teatrale ENS Colapesce