25 Aprile, Festa della Liberazione d'Italia

Primo piano

Il 25 aprile è un giorno fondamentale per la storia d’Italia ed è stato scelto come festa nazionale per ricordare ogni anno la fine dell’occupazione tedesca in Italia, del regime fascista e della seconda guerra mondiale. Alle 8 del mattino del 25 aprile 1945 il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI) – presieduto da Luigi Longo, Emilio Sereni, Sandro Pertini e Leo Valiani – proclamò l’insurrezione in tutti i territori ancora occupati dai nazifascisti.

La Liberazione metteva fine a vent’anni di dittatura e a cinque di guerra. Il 25 aprile si festeggia quindi una libertà conquistata con travaglio, scelte difficili, coraggio, ideali, sacrifici, ribellione e, soprattutto, Resistenza. La Resistenza partigiana fu un movimento che portò migliaia di persone, di ogni età, censo, sesso, religione, provenienza geografica e politica, ad unirsi per combattere contro l'occupazione tedesca e contro il fascismo.

Questa lotta per i diritti e la libertà di tutti, questa unità nel momento del bisogno, da una parte ci ricorda le battaglie per la comunità sorda che abbiamo intrapreso negli anni e dall’altra deve essere una fonta di ispirazione per tutte quelle che ancora ci aspettano.

La strada è ancora lunga per arrivare alla piena inclusione delle persone sorde, al riconoscimento di tutti i nostri diritti, ma uniti e consapevoli sarà certamente più facile.
Buona festa della Liberazione a tutti!