Ricordando Cesare Magarotto a 10 anni dalla Sua scomparsa

Primo piano

Roma 24 agosto 2016. Oggi l’ENS e l’intera comunità sorda italiana celebrano il decimo anniversario dalla scomparsa di Cesare Magarotto, figlio di Antonio il “papà dei sordi italiani”, una figura chiave nella storia dell’ENS.

Nato a Padova il 1 luglio 1917 si dedicò sin da giovanissimo e per tutta la vita alle persone sorde, sostenendo le battaglie per i loro diritti umani e civili in seno all’Ente Nazionale Sordi, che vide nascere e progredire nel corso di oltre mezzo secolo di storia fino alla sua scomparsa avvenuta a Roma il 24 agosto 2006.
Laureato in Scienze Economiche all'Università di Roma, giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto, fondò nel 1957 la Voce del Silenzio, periodico internazionale dei sordi in francese e inglese. Un evento simbolicamente importante in virtù delle celebrazioni che quest’anno ricorrono per il 65° anniversario di Fondazione della World Federation of the Deaf, la Federazione Mondiale dei Sordi, di cui proprio Cesare Magarotto fu il primo Segretario Generale (1951-1987) affiancando il Presidente Vittorio Ieralla (1951-1955). Fu grazie al loro impegno che si riuscì a stabilire il Segretariato Generale WFD a Roma nel 1951, avviando l’enorme lavoro di creazione di un forte e ramificato network di associazioni a tutela delle persone sorde in tutto il mondo.
Fu animatore di numerose battaglia all’interno dell’ENS, per cui ricoprì il ruolo di Direttore Generale e poi, con la trasformazione in Ente Morale, di Segretario Nazionale.
Membro della Commissione italiana dell'UNESCO fu insignito nel 1975 della laurea “honoris causa” in Legge e Scienze sociali dall'Università Gallaudet di Washington.
Autore di articoli scientifici e divulgativi sul mondo della sordità, rimane celebre il dizionario da lui personalmente curato sulla Lingua dei Segni dal titolo “Vocabolario della lingua gestuale italiana dei sordi” edito da Armando Editore (1996)
Cesare Magarotto per la sua indefessa attività a favore delle persone sorde fu insignito delle più alte onorificenze dello Stato:
Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana l'8 marzo 1965
Medaglia d'oro ai benemeriti della scuola della cultura e dell'arte il 14 giugno 1975
Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica Italiana il 16 dicembre 1996.
Fondatore e Presidente della Fondazione Internazionale “A. Magarotto” nel 1987 fu uomo che rese grande l’ENS, donando l’intera vita per i diritti civili delle persone sorde.
E l’ENS in occasione della Giornata Mondiale del Sordo 2016, che quest’anno assume una forte valenza simbolica proprio in occasione dell’anniversario della WFD, celebrerà la memoria di Cesare Magarotto e del suo operato, testimonianza ancora viva di lotte e vittorie per il bene delle persone sorde.