Buon compleanno ENS! 83 anni al servizio delle persone sorde

Riconoscimenti

Oggi, 24 settembre 2015, l’ENS e la comunità sorda celebrano una importante ricorrenza: in uno storico incontro tenutosi a Padova dal 24 al 26 settembre 1932 i sordi, fino a quel momento frammentati in diversi movimenti e associazioni, si rendono conto del valore dell’unità e gettano le basi di una nuova unione. Nel 1930 il Governo aveva infatti vietato alle associazioni di sordi di convocare convegni nazionali e al padovano Antonio Magarotto, “Papà dei Sordi Italiani”, promotore e fondatore dell’ENS, venne un’idea che permise di aggirare il divieto: fece convenire i sordi da tutta Italia con il pretesto delle celebrazioni del VII Centenario della morte di Sant’Antonio, alle quali il Governo non poteva certo opporsi.

Al convegno parteciparono praticamente tutte le società italiane che siglarono il cosiddetto Patto di Padova che segna la nascita dell’Ente Unico, l’ENS, in rappresentanza dei sordi italiani e per il quale fu chiesto il riconoscimento pubblico al Governo.

Da quella storica data l’Ente Nazionale Sordi ha vinto tante battaglie per la tutela dei diritti civili delle persone sorde in Italia e ogni giorno è al fianco dei sordi per garantire una loro sempre maggiore inclusione sociale, autonomia e autodeterminazione.

Settimana Internazionale del Sordo

Il compleanno dell’ENS ricorre inoltre proprio in occasione della International Week of the Deaf (IWD) settimana dedicata a celebrazioni in tutto il mondo per la visibilità e autodeterminazione delle persone sorde. Il tema scelto quest’anno dalla World Federation of the Deaf (21-27 settembre 2015) è “With Sign Language Rights, Our Children can!” che pone l’accento sulle potenzialità dei bambini sordi che possono essere pienamente sviluppate con la Lingua dei Segni.

Un concetto che asserisce come le linue dei segni siano validi mezzi linguistici per veicolare pensieri, emozioni e idee, come sancito dall’art. 2 della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità (L. 2 marzo 2009, n. 81) nonché approfondito dagli artt. 9, 21, 24 e 30.

L’ENS fa proprio tale tema tenuto conto che in Italia sono anni che le persone sorde chiedono il riconoscimento della Lingua dei Segni Italiana (LIS) e che da quasi due anni è stato presentato un nuovo testo di legge, di cui ancora non è iniziata la discussione in Parlamento.

Ricordiamo che la Settimana Internazionale del Sordo è stata lanciata proprio a Roma nel 1958 e da allora, si celebra ogni anno.

Oggi è una giornata densa di celebrazioni e il Presidente Nazionale, il Consiglio Direttivo e il Segretario Generale augurano di cuore BUON COMPLEANNO ENS!